Era lì

Cancelli di gelo

Era lì che stillava nettare alle stelle
per nutrire i suoi versi bambini.
Venditrice ambulante
offriva porta a porta
la sua poesia,
incontrando cancelli di gelo.

Era lì che porgeva i suoi versi ai passanti
come fanno i madonnari
che a sera vedono piangere il sole
su icone d’asfalto.

Se busserà, un giorno, alla tua porta
non respingerla
con parole di rovo,
ma lasciati sedurre
dalla cascata sonora
che esce dalle sue tasche.

Un tempo mi disse
che al suo paese
le rose gelano anche ad agosto,
ma non la compresi.

Se un giorno
incontrerai un’ambulante
che offre agli astratti passanti
cestini di versi odorosi,
guardala bene negli occhi:
potrebbe essere la sua anima
che ancora non si arrende.

Nota: Pubblicata anche sotto il titolo “La venditrice di versi”

Annunci

Informazioni su annysea

Nulla da dichiarare
Questa voce è stata pubblicata in poesie edite e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Era lì

  1. eos ha detto:

    anche nel mio paese le “rose gelano anche ad agosto” e in tutti i mesi dell’anno, anzi, a volte neanche spuntano…..solo piante di ortiche.!::-(
    mi ha commossa…….
    bravissima, Anna!
    un bacione
    eos

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...