Il chitarrista di Dublino

10478160_10203925641812274_4319326134242065689_n[1]

Il chitarrista di Dublino
La seconda opera dell’artista Luciano Alberti di Roma è un’immagine altamente evocativa, rappresenta una figura di uomo che stringe tra le braccia una chitarra. E’ curvo su di essa. La suona con una passione tale da non lasciare alcun dubbio. Si tratta di amore. Le tonalità utilizzate dall’ Alberti per rappresentare quest’ uomo straordinario sono molteplici: quelle sullo sfondo, alle spalle del musicista, vanno dal chiaro al Buio del Nulla, (Quel Nulla che a volte inghiotte coloro che abbiamo incontrato qualche volta nella nostra Vita lasciandoci un stigma profondo) al chiaro della sua postazione : il Presente. L’Attimo che il suonatore coglie come un’opportunità da vivere intensamente come se fosse l’Ultimo attimo della sua vita.
La chitarra è quasi d’oro. La luce che emana si propaga su tutta la tela.
Doveva aver conosciuto tempi migliori, il chitarrista, anche se indossa un soprabito ormai sdrucito. Il volto è segnato da chiaroscuri che denotano l’amaro fardello del Vivere che pesa più di un bagaglio pesante che sfugge alle limitazioni imposte da ogni check-in.
Doveva aver fatto parte di orchestre di fama internazionale. Le sue mani nodose sono appassionate e leggere nell’atto di produrre il prodigio del suono, della musica!
Doveva aver avuto una vita straordinaria, il suonatore di chitarra che l’Artista incontrò a Dublino!” La città delle parole scritte, stampate, scorrette e ironiche, di Jonathan Swift, Oscar Wilde, George Bernard Shaw, James Joyce, Bram Stoker, Samuel Beckett, William Butler Yeats”.
Ah! Quante volte lo aveva fotografato, con tutte le varianti di luci possibili; di giorno, di sera, alla luce rosata del mattino.
Aveva archiviato le fotografie che crescevano sempre di più ma non aveva ancora deciso di rappresentarlo pittoricamente.
La sua figura enigmatica di suonatore di strada, pur affascinando il Pittore, era talmente complessa e aggrovigliata che L’Artista non aveva ancora trovato la giusta corrispondenza elettiva per poter mettere mano ai colori e farne un Ritratto.
Una sera si trovò a passare ancora per la stessa piazza di Dublino, affollata da un campionario di umanità davvero fantasmagorico e impensabile per le nostre piazze italiane, sentì ancora l’appassionato suono di una chitarra lontana..si avviò nella direzione da dove proveniva il suono, certo di ritrovare ancora lo sconosciuto musicista di strada, ma non era la stessa persona che tanto lo aveva affascinato, era un altro a suonare la sua chitarra. Lui era partito senza preavviso, senza un biglietto di ritorno!
Tornato a casa il pittore, in preda a una furia emozionale, tirò fuori la sua cartella di Fotografie, ritrovò le tante “Istantanee” che aveva scattato a quell’insolito personaggio col suo obbiettivo e ne ricostruì i tratti, la postura, le tonalità, ora fosche ora dorate, che il ricordo del suonatore di strada gli suscitavano.
Ne venne fuori un’opera di indiscutibile fascino, una creatura Vivente, che quasi respira e si china appassionato sulla sua chitarra… se ne può percepire la Musica. Se solo chiudessimo un po’ gli occhi e ci facessimo trasportare con la forza dell’immaginazione a Dublino, troveremmo l’ atmosfera suggestiva e un po’ magica cara agli artisti di passaggio, alle anime di quei Viaggiatori d’elezione che trovano in questo luogo terreno fertile per trasformare le proprie Emozioni in autentiche e sofferte Opere d’Arte.
Forse, in qualche affollata Piazza, sentiremmo un artista di strada suonare appassionatamente la sua vecchia chitarra.

Annunci

Informazioni su annysea

Nulla da dichiarare
Questa voce è stata pubblicata in commenti poetici su opere d'arte e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...