Natale 1,2,3.

Partendo dalla poesia del grande Ungaretti, nella quale grava tutta la sua sofferenza per gli orrori della guerra, che ancora lo braccano nel fisico e nello spirito, con l’amico Silvestri ho pensato di fare un Post a più mani sul tema a noi sempre caro, come quello del Natale. Se volete potete aggiungere i vostri contributi poetici nei commenti. Vi ringrazio

gesu_013

NATALE (1)
Non ho voglia
di tuffarmi
in un gomitolo
di strade
Ho tanta stanchezza
sulle spalle
Lasciatemi così
come una cosa
posata in un angolo
e dimenticata.
Qui
non si sente altro
che il caldo buono.
Sto
con le quattro
capriole di fumo
del focolare.

( G.Ungaretti)

NATALE (2)

Questa notte
Mi fermo a guardare
Tutte le stelle
Del Cielo
In trepida attesa
Per vedere la stella
Più lucente
Che indica
Dove andare

Silvestro Sil.

NATALE (3)

Questa notte, se passassi da qui,
forse udresti qualcuno cantare.
Tarda la luna a sbiancare
su questo balcone di sogni
dove sostano anime bianche
che si sfamano a un pane di brina.
Se passassi da queste dimore
di calce, ci sarebbe sempre un fuoco
al focolare; scorgeresti
una bimba che sogna,
forse udresti una donna cantare;
penseresti ,“davvero è Natale”.

Annysea

NATALE (4)
Il presepe
gli alberelli con le lucine accese
e le palline colorate
le strade illuminate
le chiese addobbate

nell’attesa

di una favola vera che si ripete
c’è tutto per volare
ad ali spiegate
in un fiato / in un soffio
in un sogno/
in una preghiera

e / se hai un amore non chiedere
anche la luna.

Silvestro Sil.

Annunci

Informazioni su annysea

Nulla da dichiarare
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Natale 1,2,3.

  1. verdefronda ha detto:

    Sempre bello ciò che scrivi!
    Un abbraccio
    Giorgio

  2. annysea ha detto:

    Grazie della visita Giorgio, perchè non collabori anche tu? Sei così bravo con i tuoi haiku!!!

  3. annysea ha detto:

    Testo di Vincenzo Troilo (Discri)
    Natale
    Cadono stelline, fitte fitte,
    come pioggia su zolla secca
    da un cielo senza più luce.
    Frammenti di deserto nel cuore
    mi trasportano nel canalone
    del canyon.
    Spero di non confondere
    la mia ombra.
    Luce bianca sono: amore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...