Interrogativi

12438983_10207959462495270_1864998438168231171_n

 

INTERROGATIVI

 

L’alba spegne la lampada della notte

con alito soave.

Con dita bambine il sole spezza il filo

a una collana di brina

 

– mentre pettino

capelli d’interrogativi-.

 

Davanti alla mia porta sosta corporeo il tempo:

viaggiatore senza bagaglio

che oblitera quaderni di memorie.

Artista che non concede i suoi “bis”

 

– mentre pettino

capelli d’interrogativi -.

 

La speranza del giorno s’indora come il grano

che pur consapevole di falce vagheggia pane.

Il vento che mi abita dentro muove il braccio,

a salutare velieri oltre l’orizzonte.

 

– mentre pettino

capelli d’interrogativi-

 

La sera, reca sbuffi di libeccio

e sabbia d’Africa mi deposita sul viso.

Coglierò l’ultima stella, alle cinque della sera.

 

– mentre pettino

capelli d’interrogativi.

Annunci

Informazioni su annysea

Nulla da dichiarare
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Interrogativi

  1. Aldo ha detto:

    IMMENSA! FINALMENTE LEGGO POESIA!

  2. Silvestro ha detto:

    Da un’Alba ad un Tramonto

    Anna Marinelli, poetessa pugliese e assidua curatrice di usi e costumi del territorio tarentino, dove risiede, dove è conosciuta ed apprezzata non solo per i suoi versi che armonizzano le sue strutture compositive molto simili a certi tessuti musicali che oscillano tra l’adagio lento e l’andante mosso, è sempre in bilico tra un sogno e un altro continuo sognare.A volte si sofferma quel tanto di più su temi esistenziali dove cerca risposte immediate, come questa sua singola e pregevole poesia che pone degli irrisolti, apparentemente, “Interrogativi” esistenziali. Evidenziati con le sue parole parole delicate, eppure significative, quel tanto asciutte, scarne, efficaci, pur contornate di piacevoli suoni e colori, per fermare le sue intime considerazioni. Senza sottacere Nulla.
    Senza adombrare quello che urge nel suo animo.
    ” mentre pettino/
    capelli d’interrogativi”
    Per avvicinarsi il più possibile, si crede, a quella verità amalgamata di Verità e purezza intellettiva
    che tutto indaga senza false illusioni. Dove gli “Interrogativi” di questa sensibile ed eterogenea poetessa Marinelli si svelano uno dopo l’altro, tra una qualsiasi Alba che “spegne la lampada della notte”.. e una Sera che reca sbuffi di Libeccio/ e sabbia d’Africa/ mi deposita sul viso” che sono l’inizio e la fine di questa inimitabile poesia venuta alla luce mentre l’autrice si specchia dove crede di ritrovare la sua immagine riflessa nel profondo del suo animo:”
    mentre pettino/
    capelli d’Interrogativi!

    Silvestro Silvestri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...