Ragnatela d’oro

ragnatela d'oro

 

 

 

Ogni sera attendo

che ritorni.

L’attendo,

già pronto il bagaglio

per partire.

Insieme si potrà volare

oltre la linea latitante

del possibile.

 

Impazienze d’infanzia

ritrovo, e paure tra le scale

sempre in penombra,

 

Una siringa di luna

mi rivaluta l’ardire,

ora l’azzardo è reso verosimile.

Anche stasera l’attendo per partire,

ne scruto l’arrivo,

dietro un sipario setoso

che scosto

con l’indice eretto,

complice e cauto.

 

Un ultimo sguardo

sottratto alla soglia

della pazienza

s’imbeve di luce, già sento

il motivo del suo passo.

Dal mio sangue s’innalzano

stalagmiti,ideogrammi d’ansia letàre

che a stento trattengo.

 

Eccola, è lei!

la mia serotina stella.

S’avvicina, si affaccia

da una balaustra di nubi

e l’atteso segnale

m’invìa; mi avvio,

docile con lei

per il viaggio consueto,

trasgressivo.

Il gufo della notte

si appisola lontano.

Le ragnatele

hanno fili d’oro.

 

 

 

ragnatela d'oro

Per la fotografia ringrazio l’amico Cosimo Montanaro!

Annunci

Informazioni su annysea

Nulla da dichiarare
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...