Le parole di carta

usmail-maurizio

Le parole di carta

Certo, qualcosa deve essere accaduto.

Forse la magia delle foglie accartocciate…

rosse, di porpora,

su cui scrivere un cenno di saluto…

A volte, per alcuni, è così difficile scrivere,

mentre, al contrario,

c’è chi scrive fiumi di parole

vuote di significato

e incartate nella usurata consuetudine…

Brava, hai avuto coraggio

a chiedermi come stai,

a scrivere con la penna che usammo

in un tempo non lontano

eppure così desueta.

Lo sai che amo le parole di carta

fruscianti di ricordi,

che accendono lumi di memoria,

che balzano dall’abbagliante biancore di una lettera.

Il tablet. Gli sms, lasciamoli ai ragazzi di oggi,

quelli dal vocabolario ridotto,

quelli che hanno smarrito le vocali,

e non le sanno usare

come una moneta che non vale più.

Annunci

Informazioni su annysea

Nulla da dichiarare
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Le parole di carta

  1. Lucio ha detto:

    Penso alle lettere spedite al profumo di lavanda, lettere scritte con la penna che solo il cuore sapeva far scorrere. Oggi c’è l’aridità di un click che sostituisce quella lingua che inumidiva la busta, come se con lei partisse anche una parte di te..

    • annysea ha detto:

      Gentile Lucio, cerchi nell’apposito spazio di ricerca “le nostre lettere d’amore” spero che la poesia risponda ai suoi sentimenti nostalgici, di un tempo che fu.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...