Per le Primavere di Giorgio Bicchierri

personale-di-giorgioIMG_3442.JPG

Donde li colse l’Artista

questi batuffoli di luce?

Queste colline arrotondate

come uscite dalle mani delle fate?

Le tele hai vestito d’incantate cromie.

Tu, tessitore di gemme

roride di brina marzolina,

tu cesellatore di diamanti di luce,

tu sarto che vesti d’impalpabile stupore

i tuoi paesaggi, come tasselli dell’anima tua

incastonata su ruvide tele.

Sono pagine della Storia di un uomo mite.

Riesci a sedurre le nostre anime affamate di Bellezza,

affamate di purezza e di bontà

in questa nostra smarrita umanità.

Riesci a dominare il Tempo e lo Spazio

fissando le loro dimore in cornici intessute di Vita,

portando al guinzaglio il nostro Io Bambino

e abbagliando le nostre opache esistenze

con prismi di luce primordiale,

inondandole di colorata e tenue poesia.

Annunci

Informazioni su annysea

Nulla da dichiarare
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...