Qualcuno mutò il Buio in Luce

 

20604495_1598346236862506_3677674121505770556_n

 

21557444_1634379993259130_2228536112492962084_n

Cattura.PNG

 

 

 

 

 Amici, questa sera declamerò questa poesia a conclusione della Biennale Nazionale D’Arte, penso che il testo sia abbastanza inerente al Tema della Rinascita, di cui parlerà il Relatore prof. Francesco Urso  discutendo sul brando dantesco” Dolce color d’oriental zaffiro”. ([Purgatorio, canto I, vv. 13-75)

    

 

QUALCUNO MUTO’ IL BUIO IN LUCE

 

Il persistente crepuscolo dei giorni

qualcuno mutò in luce diamantina,

le giare vuote di risate colmò di nuova musica,

spezzò i legami di antiche prigionie.

 

Progettò per me un percorso nuovo,

il suo indice, come lama d’aratro,

mi tracciò sentieri,

la breve pressione delle sue dita

spezzò il giogo della solitudine.

 

Come città fortificata ripresi a vivere,

sorridendo ad ogni nuovo mattino.

Sepolte per sempre le vestigia antiche

il lutto di Elettra riposi

tra il ciarpame delle soffitte.

 

Ecco, oggi indosso l’abito radioso

di chi ha fede nell’Unico Immanente,

la veste lavata nell’issopo,

 

negli occhi le stelle della sera

trovano balaustrate lucenti

e tra le mani germogliano i talenti

per i bambini delle terre affamate.

 

A imitazione di  Lazzaro redivivo,

a un cenno del mio Dio caddero le bende

di una sindone di tristezza.

 

Le ombre della sera furono sconfitte,

le lacrime sfrattate dai loro rifugi,

di nuove epifanie rifulsero i giorni.

 

Al Signore del cosmo spalancherò le braccia,

mise a dimora sementi di gioia

dove regnava solitudine e pianto;

accese candelabri a 7 bracci

nelle stanze inondate dalle tenebre.

 

           “Ha messo più gioia nel mio cuore

             di quando abbondano vino e frumento”

 

Sulle rovine di una Gerico abbattuta

Egli edifica città meravigliose.

 

Annunci

Informazioni su annysea

Nulla da dichiarare
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...