Archivi tag: poesie inedite di Anna marinelli

la “maison du poète”

  Al numero 10 la “maison du poète” geranio rosso al balcone che al mattino amo sfogliare.   Agli ignavi sembrano fiori ma è un cuore rosso esposto ai venti di scirocco e qualche volta al gelo del grecale.   … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , | Lascia un commento

la casa del glicine

  Sogno di vivere in una casa incorniciata di glicine in fiore, una casa immersa in una vasca di sole, una casa con le pareti dilatate per accogliere ogni viandante. Vorrei essere circondata da alberi perenni,  sempre adorni di fogliame … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , | 2 commenti

Abbracciami

  Abbracciami Quando non trovi le parole per riparare all’ offesa. Abbracciami, quando vorresti cancellare una dimenticanza che sulla coscienza ti pesa, abbracciami. Quando vorresti narrarmi di cose da tempo avvenute, sepolte nel limbo del cuore e non trovi né … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Petali di luce

Petali di luce screziati/adamantini si depongono ai piedi di questi turgidi seni di pietra che si ergono fino a bussare alle porte dell’azzurro. Reclamano passaporti d’infinito chiarore le antiche pietre di Puglia abili a catturare fascine di sole per farne … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , | Lascia un commento

Il venditore etiope

  Il venditore etiope vendeva monili I suoi occhi elargivano bagliori alla notte, il sorriso d’avorio bianchissimo oscurava le stelle agostane. le mani le usava come lunghissime liane per scalare le cuccagne dei sogni dove finiscono spesso i palloncini che … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato | Lascia un commento

Imparai l’alfabeto dei delfini

Per lasciarmi guidare fino a te imparai l’alfabeto dei delfini e sconfiggere silenzi di fondali. digitai parole su tastiere di onde. emisi sibili sottili come veline di sguardi, fino a giungere al trono del tuo abisso. con candide mani deposi … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato | 4 commenti

Tu solo

  Tu solo Tu solo conosci Quella parte di me, bambina Che affonda i piccoli passi Nella rovente battigia.. Tu solo conosci L’abisso Delle profonde sue occhiaie. Tu solo meritasti le  sue rose- conchiglie- madreperla e l’ultima chimera nascosta tra … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato | Lascia un commento

Pioggia d’Autunno

Le foglie galleggiano sulle pozze d’acqua, come stelle scarlatte cadute dal cielo. I miei pensieri sono cerchi concentrici che si allargano a dismisura sulla tela del giorno. Dove siete spicchi di sole? In quali frutti vi nascondete? Ch’io possa ancora … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , | 2 commenti

Con le stelle tra i capelli

Questa notte dormirò con le stelle tra i capelli, bianche, setose, dal profumo inebriante. Tenendoci per mano, trepidanti come fanciulli, abbiamo camminato questa notte sotto un pergolato di luce. A mille i gelsomini davanti ai nostri piedi accendevano i loro … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , | 1 commento

Mia madre non sa

Mia madre non sa   Mia madre si muove in moto circolare, con occhi laser mi scandaglia di soppiatto fino alle radici del cuore. Mia madre ha occhi di verbena che fiorisce in conche di cemento. Mi soppesa su stadere … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , | Lascia un commento